Novità editoriale: “Linguaggi della devozione”, con saggio sulla religiosità vesuviana

E’ uscito per le Edizioni di Pagina il libro “Linguaggi della devozione. Forme espressive del patrimonio sacro“, a cura di Gianfranca Ranisio e Domenica Borriello (scheda). Tra gli autori ci sono anche Paola Elisabetta Simeoni, Susanna Romano ed io. Il mio contributo si intitola “«Mettici la mano Tu!». Emergenza e commemorazione: vecchi e nuovi riti vesuviani” (abstract).

AAVV_Linguaggi-della-devozione_ed-di-pagina_bari_2015_con-saggio-di-GUGG_Mettici-la-mano-tu

Clicca sull’immagine per accedere alla scheda del libro.

Come strenna natalizia abbiamo fatto tardi, ma potete regalare/regalarvi il testo anche per altre ricorrenze, come compleanni, onomastici, feste di Carnevale, celebrazioni di sant’Antonio Abate, sant’Antonino, san Valentino e Pasqua, per ricordare la Liberazione… oppure perché vi appassiona il tema o per pura curiosità. Insomma, lo trovate via-web o in libreria (e se non c’è, ordinatelo!).

– – –

INTEGRAZIONE del 13 gennaio 2015:
Angie Cafiero ha dedicato un articolo su “Corso Italia News” al volume “Linguaggi della devozione”: QUI (e tra i commenti di questo post).

Annunci

2 thoughts on “Novità editoriale: “Linguaggi della devozione”, con saggio sulla religiosità vesuviana

  1. “Corso Italia News”, 13 gennaio 2015, QUI

    GIOGG TRA I CURATORI DEL SAGGIO “LINGUAGGI DELLA DEVOZIONE. FORME ESPRESSIVE DEL PATRIMONIO SACRO”
    di Angie Cafiero

    Mi fa piacere, consigliare e raccontare di questa pubblicazione curata da Gianfranca Ranisio professore ordinario di Sociologia dell’università di Napoli Federico II e da Domenica Borriello, che vede la collaborazione di Susanna Romano e Paola Elisabetta Simeoni, e del nostro Giogg, che ha curato il saggio dal titolo “«Mettici la mano Tu!». Emergenza e commemorazione: vecchi e nuovi riti vesuviani”.
    Linguaggi della devozione. Forme espressive del patrimonio sacro“ è pubblicato da “Edizioni di Pagina”.
    Il lavoro svolto dal nostro Giogg, è ancora una volta appassionante, e mette in evidenza come, per quanto la memoria collettiva locale relativa agli eventi vulcanici sia elaborata attraverso una forma di oblio, emergano elementi al contempo di continuità e di rielaborazione rispetto a quell’incessante processo di attribuzione di senso che è il vivere il proprio territorio.
    A settant’anni dall’ultima eruzione vesuviana avvenuta nel marzo del 1944, Giogg, ha studiato la relazione tra gli abitanti e il loro spazio e da qui è emerso che gli anziani orientano le loro memorie in maniera frammentata e selettiva: non trasmettono la conoscenza delle manifestazioni più fortemente pericolose, ma, al contrario, pongono l’accento sugli avvenimenti positivi della ricostruzione, in una scelta funzionale al presente, ovvero quella che li porta a restare in un luogo notoriamente “a rischio”.
    L’associazione Sfumature in Equilibrio, presenterà il volume per la primavera, nella sede di via Municipio a Meta, e sicuramente tra gli ospiti dell’evento ci sarà il professor Giogg.
    La devozione popolare rappresenta un aspetto importante per penetrare il complesso rapporto che lega gli abitanti al territorio; le stesse leggende collegate ai riti, che parlano di interventi miracolosi, rispetto alla minaccia proveniente dal vulcano, testimoniano del rafforzamento di questa visione positiva.

    Linguaggi della devozione
    Forme espressive del patrimonio sacro

    a cura di Gianfranca Ranisio e Domenica Borriello
    Collana: Etnografie n. 12
    2014
    pp. 208
    ISBN 9788874704026

    Un percorso di lettura trasversale nei vari patrimoni e linguaggi della devozione popolare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...