Crash, puntata dedicata al Vesuvio

La trasmissione Rai “Crash” ha dedicato una puntata al rischio vulcanico del Vesuvio e dei Campi Flegrei. E’ andata in onda due sere fa e verrà ritrasmessa mercoledì prossimo (11 dicembre 2013) su Rai 3, ma cliccando sull’immagine qui sotto potete vederla in streaming:

Clicca sull'immagine per accedere al video della puntata (55')

Clicca sull’immagine per accedere al video della puntata (57′)

La puntata dura poco meno di un’ora ed è confezionata bene, a mio avviso in maniera scientificamente onesta, ma politicamente forse troppo equilibrata. Nei giorni scorsi ne è stato dato rilievo anche sulla stampa locale, la quale, però, si è soffermata sugli aspetti più sensazionalistici. In giro, infatti, qualche articolo ha titolato più o meno così: Esperti italiani dicono che l’eruzione non darà scampo. L’accento posto sul clamore catastrofista credo che non faccia mai bene alla costruzione di una consapevolezza del rischio, come ho esposto nel post precedente.

La presentazione ufficiale della puntata è questa:

«Il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo, uno dei massimi studiosi del Vesuvio e della sua attività, ha lanciato l’allarme più di una volta: “Siamo su una bomba ad orologeria che non lascerà scampo”. Ma perché esattamente il Vesuvio e la possibilità di una sua prossima eruzione rappresenta un pericolo mortale per le popolazioni che vivono alle sue pendici? E’ solo un rischio legato a un evento naturale oppure noi abbiamo peggiorato le cose?
E poi: da un lato c’è il Vesuvio, dall’altro ci sono i Campi Flegrei. La zona potenzialmente più vicina a un’eruzione è incredibilmente priva di un piano di emergenza e di evacuazione.
Ma cosa succederebbe a Napoli in caso di eruzione del Vesuvio? Quali sarebbero gli effetti su cose e persone?
Dalla centrale operativa della Protezione civile, Crash mostra come sono organizzati emergenza e piano di evacuazione, mettendone in luce i punti di forza e le falle. Tra abusivismo diffuso, strade pericolose e vie sotto sequestro, evacuare i comuni della “zona rossa” sarebbe un’impresa in alcuni casi impossibile
».

Infine, QUI ho raccolto i link ad altre trasmissioni televisive dedicate al Vesuvio.

Annunci

2 thoughts on “Crash, puntata dedicata al Vesuvio

  1. La trasmissione televisiva crash sul rischio Vesuvio, si connota come l’ennesimo programma che edulcora il rischio piuttosto che affrontarlo. Semmai succederà che il Vesuvio dovesse dare segnali allarmanti (bastano solo i prodromi senza eruzione), si assisterà a una tragedia che già si sa sarà addebitata al panico a cui si è abbandonata la popolazione vesuviana rompendo ogni schema sociale e organizzativo previsto. La colpa cioè, sarà data alla imprevedibile natura e al popolo (anarchico) che già normalmente non rispetta le regole in terra di camorra. Vi siete mai chiesto perché oltre all’ineffabile assessore Cosenza e al tecnico del dipartimento non c’è mai un sindaco in queste grandi trasmissioni verità? Suvvia,spiegatemi perché non c’è uno di sindaco, eppure sono più di venti quelli con la fascia tricolore che hanno il titolo di autorità locale di protezione civile sotto al vulcano… Ha ragione Carmine Esposito sindaco di Sant’Anastasia: se non siamo capaci di mettere in sicurezza l’area vesuviana almeno cementifichiamola in nome dello sviluppo “ristoratore”…

  2. Pingback: Mario Tozzi e i duemila anni di Napoli con il Vesuvio | Paesaggi vulcanici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...